domenica 14 luglio 2013

La via del dolore


Può essere che la felicità che tutto pervade, substrato di ogni sensazione, ad un certo punto non appaghi più e si voglia esperimentare l’estasi; così sarà necessario addentrarsi nella via del dolore come anche la mistica occidentale ci ricorda, non necessariamente in modo pubblico soprattutto se non si è degli artisti come Marina Abramovic e questo comprende le pratiche del sadomasochismo, purchè SSC safe, sane, and consensual.

http://d.repubblica.it/personaggi/2013/07/12/news/marina_abramovic_arte_performance-1737933/ 

Nessun commento:

Posta un commento